CULTURA
  by  Published: venerdì 26 maggio 2017 14:36:59

Loredana Bertè e Marina Rei alla 15esima edizione di Musica per i borghi

Dal 20 al 30 luglio anche Modena City Ramblers e i Buscaja. Torna lo Street food. Spazio anche ai giovani in tre serate del festival di musica etno-popolare

(AVInews) – Perugia, 26 mag. – Quattro serate con big della musica italiana, tre dedicate a giovani artisti e, a far da cornice, per quattro dei sette appuntamenti, lo street food. Nel solco della sua tradizione di festival di musica etno-popolare torna Musica per i borghi, in programma per la sua 15esima edizione, tra Marsciano e i suoi paesi, dal 20 al 30 luglio. Loredana Bertè, Marina Rei, Modena City Ramblers e Buscaja i nomi che daranno lustro al festival, annunciati in conferenza stampa a Perugia, venerdì 26 maggio, all’hotel Brufani, da Valter Pescatori e Andrea Pompadura, rispettivamente direttore di Musica per i borghi e presidente dell’associazione omonima, alla presenza di Gianfranco Chiacchieroni, presidente onorario della stessa associazione, e di Alfio Todini, sindaco di Marsciano.

Il programma.Si parte giovedì 20 luglio a Papiano con i Modena City Ramblers “concerto molto sentito dai giovani – ha assicurato  Pescatori –” in cui la formazione proporrà, per una tappa del tour estivo, il suo repertorio di musica ‘combat folk’. Venerdì 21 luglio sarà il borgo di Villanova, per la prima volta palcoscenico del festival, a ospitare il gradito ritorno dei Buscaja al centro di una serata swing anni ’50 in omaggio a Fred Buscaglione. Molto atteso poi il concerto di Marina Rei, domenica 23 luglio, a Spina. “L’artista – ha spiegato Pescatori – suonerà ‘in trio’, batteria, chitarra e pianoforte”. Il gran finale è affidato a Loredana Bertè sabato 29 luglio a Marsciano in piazza Karl Marx. “Mi aspetto che venga molta gente – ha rivelato Pescatori –perché, da quanto so, ovunque va fa sould out a pagamento. Noi proponiamo il concerto gratuitamente per cui sono molto ottimista”. Musica per i borghi mantiene, infatti, la sua formula con spettacoli gratuiti e aperti a tutti.

Street food. Per il secondo anno confermato anche l’appuntamento con Streetfood&music, da giovedì 27 a domenica 30 luglio. “L’anno scorso – ha spiegato Pescatori – ha avuto un grande successo e la gente ce lo chiede, crediamo sia una buona idea abbinare il buon cibo alla proposta musicale”.

I giovani. Negli stessi giorni, inizia lo spazio dedicato ai giovani con la serata ‘Reggaeton party’ giovedì 27 luglio e ‘Stasera suono io’ venerdì 28 in cui “diamo la possibilità a band emergenti di esibirsi – ha spiegato Pescatori – con il nostro palco e il nostro service”. Dopo la serata con la Bertè, in coda al festival, domenica 30 luglio ce ne sarà una dedicata a ‘Canzoni d’autore’ con un gruppo umbro. L’attenzione  per i giovani passa anche dalla scelta del nuovo presidente dell’associazione Musica per i borghi, il ventottenne Andrea Pompadura. “C’è un lavoro che cerchiamo di fare da tempo – ha spiegato Pompadura – per coinvolgere sempre più i giovani. Ci sono tanti ragazzi che hanno voglia di emergere e questo palco è adatto a loro”.

Il festival e il territorio. “È un festival che ha una sua tradizione consolidata, una sua identità – ha dichiarato il sindaco –, che si sposa con il concetto di offrire la musica gratuitamente e con l’idea di includere e valorizzare i borghi, oltre che il capoluogo Marsciano, anche in un momento in cui l’Umbria soffre di una difficoltà di movimento turistico. Le imprese continuano a sostenere il 70 per cento dei costi di questo festival che ha avviato anche una nuova pagina con il coinvolgimento di energie locali. Continuiamo con questa nostra bella esperienza per cittadini e turisti all’insegna della qualità degli eventi”. “Un grande sforzo per la comunità di Marsciano – ha confermato Chiacchieroni – mettere in piedi questo cartellone di grande livello e offrire gratuitamente serate di musica, cultura e conoscenza del territorio. Quest’anno il valore in più è quello di dare testimonianza che l’Umbria è viva e Marsciano fa la sua parte. Il messaggio che mandiamo forte al resto d’Italia e ai cittadini europei è visitate l’Umbria che offre tante opportunità ed eventi”.
 

Il Festival Musica per i Borghi si inserisce nel progetto “Borghi musicali” finalizzato a promuovere la cultura e la bellezza dell’Umbria e finanziato con fondi Psr 2014-2020, misura 16.3.3 – Sviluppo e commercializzazione dei servizi turistici inerenti al turismo rurale.

Carla Adamo



ARTICOLI CORRELATI
CULTURA
Il direttore del Polo museale della città, Monacelli: “Facebook dovrebbe riordinare il suo algoritmo, distinguendo tra nudo artistico e pornografia”
18/09/2019 - Gualdo Tadino
CULTURA
Dal 19 al 22 settembre la 20esima edizione del premio letterario Mario Tabarrini - Sabato 21, alle 17.30, all’anfiteatro comunale la premiazione dei...
17/09/2019 - Castel Ritaldi
CULTURA
Incontro giovedì 19 settembre alle 17.30 all’hotel Lidò di Passignano sul Trasimeno - Il 21 e 22 settembre café letterari con Peppe Vessicchio, Enrica...
17/09/2019 - Passignano sul Trasimeno
ULTIME NEWS
TUTTE LE NEWS
CULTURA
Il direttore del Polo museale della città, Monacelli:...
18/09/2019 - Gualdo Tadino
EVENTI
Evento in partnership con il Consorzio agrario...
18/09/2019 - Bastia Umbra
SOCIETÀ
Cena e cerimonia di consegna venerdì 20 settembre alle...
17/09/2019 - Perugia
ULTIMI VIDEO
TUTTI I VIDEO
ico video
Bilancio più che positivo per la 51esima Mostra nazionale del cavallo di Città di Castello, fra le più antiche...
18/09/2019 - città di castello
ico video
Ventidue dipendenti, 600 metri quadrati di superfici tra uffici e magazzini, un’ampia flotta aziendale e tanta...
18/09/2019 - arezzo
ULTIME PHOTONEWS
TUTTE LE PHOTONEWS