ECONOMIA
  by Rossana Furfaro Published: lunedì 23 marzo 2020 15:31:41

Il Gruppo Grifo Agroalimentare garantisce ritiro e distribuzione del latte

L’emergenza Coronavirus non ferma l’attività della cooperativa umbra - Il presidente Catanossi assicura che i loro prodotti non verranno a mancare ai cittadini

  • I laboratori del Gruppo Grifo Agroalimentare
  • Carlo Catanossi
  • Il punto vendita di Ponte San Giovanni
  • I laboratori del Gruppo Grifo Agroalimentare
(AVInews) – Perugia, 23 mar. – Tante attività produttive sono state costrette a fermarsi in questi difficili giorni di emergenza Coronavirus, ma non quelle essenziali del settore agroalimentare che devono continuare a garantire le loro forniture ai supermercati e a ogni cittadino. Tra queste, in Umbria, la Grifo Latte non ha mai interrotto il suo ciclo produttivo, continuando a ritirare il latte dagli allevatori, lavorandolo in sicurezza nei propri stabilimenti e facendolo arrivare alla grande distribuzione organizzata (Gdo) e a tutti i commercianti del comparto.

Latte raccolto, lavorato e distribuito regolarmente. In questo senso, il presidente del gruppo Carlo Catanossi ha voluto tranquillizzare i consumatori e le famiglie, assicurando loro che il latte e gli alimenti trasformati come formaggi, mozzarelle e yogurt non verranno mai a mancare nelle case, nonostante tutte le problematiche del momento. “Siamo in piena attività – ha sottolineato Catanossi –. I nostri soci allevatori mungono gli animali, raccolgono il latte e ce lo conferiscono come sempre in tutto il territorio. I nostri stabilimenti sono in funzione e tranne alcuni dipendenti che possono lavorare da casa, la stragrande maggioranza di essi è al lavoro in tutta sicurezza. Il nostro ufficio qualità sta garantendo che ci sia il rispetto delle normative per la sicurezza negli ambienti di lavoro e all’uopo abbiamo coperto con una specifica assicurazione tutti i lavoratori; ora la stiamo allargando anche ai nostri collaboratori, piazzisti e venditori”.

“Nessun motivo di preoccupazione”. “C’è una grande richiesta da parte dei consumatori – ha reso noto il presidente del Gruppo Grifo Agroalimentare – e anche per questo da domani (martedì 24 marzo) sarà possibile, per circa dieci comuni della provincia di Perugia, fruire del servizio di consegna della spesa a domicilio. L’azienda sta comunque dando una forte risposta a tutta la filiera e non c’è nessun motivo di preoccupazione. Lavoriamo a ritmi normali, i nostri piazzisti e venditori sono dappertutto, tutte le catene della grande distribuzione e i nostri clienti hanno i nostri prodotti senza alcun problema. C’è solo da stare tranquilli con la speranza che si possa tornare quanto prima alla normalità”.
Nicola Torrini


ARTICOLI CORRELATI
ECONOMIA
Nuovo coordinatore per la struttura che riunisce gli ordini professionali tecnici umbri - “C’è necessità di confrontarci con la presidente della Regione...
29/05/2020 - perugia
ECONOMIA
Un connubio di esperienza, professionalità e infinito amore per la pizza di qualità - Dal primo giugno in distribuzione. Create da un pizzaiolo per i pizzaioli
25/05/2020 - Perugia
ECONOMIA
L’Ue mette in campo liquidità e prevede proroghe, anticipi e ammassi per alcuni settori - Quattrocento i partecipanti. Il rettore dell’Unipg rilancia l’idea...
23/05/2020 - Perugia
ULTIME NEWS
TUTTE LE NEWS
SOCIETÀ
 A partire dal destino dell’aeroporto San Francesco di...
03/06/2020 - Perugia
SOCIETÀ
Elisa ‘Lady trifola’ Ioni guida l’esercito delle donne...
01/06/2020 - Pietralunga
SOCIETÀ
Riaperti centinaia di negozi nei territori di Umbria,...
01/06/2020 - Perugia
ULTIMI VIDEO
TUTTI I VIDEO
ico video
Operativo a Sant’Arcangelo di Magione dal 1985, il Centro ittiogenico del Trasimeno, rappresenta ancora oggi una...
01/06/2020 - Magione
ico video
“Il tuo sorriso ribelle”. È questo l’eloquente titolo del libro dedicato a Silvana Benigno, la ‘mamma coraggio’...
01/06/2020 - città di castello