SOCIETÀ
  by  Published: lunedì 22 giugno 2020 13:56:30

Tuoro sul Trasimeno, i medici sensibilizzano le donne alla prevenzione

Iniziativa della onlus Un’idea per la vita della presidente Laura Cartocci - La ginecologa Caproni: “Per battere il tumore necessario arrivare in tempo. Fate gli esami”

  • Da sinistra Maria Elena Minciaroni e Laura Cartocci
  • In piedi Silvia Caproni
  • Un momento dell'incontro
  • Un momento dell'incontro
(AVInews) – Tuoro sul Trasimeno, 22 giu. – “Prevenire è meglio che curare”. Per quanto questo concetto sia noto e condiviso, sempre meglio ribadirlo. E così, sabato 20 giugno, la onlus Un’idea per la vita ha organizzato un evento pubblico a Tuoro sul Trasimeno per sensibilizzare i cittadini alla prevenzione. “Una diagnosi precoce salva la vita – ha ricordato la presidente della onlus Laura Cartocci –. Partendo da questa consapevolezza, abbiamo deciso di promuovere una serie di incontri formativi sui territori per far capire a tutti quanto sia importante prendersi cura della propria salute. E lo vogliamo fare coinvolgendo le varie realtà già attive in questo campo”.

Parola d’ordine: prevenire. Dopo i saluti del sindaco Maria Elena Minciaroni, davanti a un numeroso e attento pubblico sono così intervenuti il medico ginecologo Silvia Caproni, medici del territorio e associazioni locali operanti nel sociale. “Siamo qui – ha sottolineato la dottoressa, referente di Un’idea per la vita – soprattutto per affrontare il tema della prevenzione delle patologie oncologiche femminili. Da queste patologie oggi ci si salva e si guarisce ma è fondamentale arrivare in tempo. È, quindi, assolutamente necessario fare gli screening e gli esami che servono a diagnosticare in maniera precoce eventuali malattie”. “Le donne – ha spiegato Caproni – vengono chiamate a sottoporsi a esami gratuiti a partire dai 25 anni, per il tumore all’utero, e dai 50 anni in su per il tumore alla mammella. Basta solo rispondere alla lettera-invito, andare all’appuntamento e sottoporsi a questi esami che non sono assolutamente né invasivi né dolorosi”.

Le parole del sindaco. “Per noi – ha detto il sindaco Minciaroni – è un onore ospitare questo evento. Condividiamo assolutamente questa politica di tutela della salute. Del cancro non bisogna avere paura ma bisogna conoscerlo e averne consapevolezza, per questo dobbiamo sostenere iniziative come questa che promuovono la prevenzione, l’informazione e il supporto ai pazienti e alle famiglie”.

Ospiti d’eccezione. Alla giornata hanno preso parte ospiti d’eccezione come la cantante Annalisa Baldi e le ballerine Emma e Francesca del Toro, madrine della onlus Un’idea per la vita.

Nicola Torrini


ARTICOLI CORRELATI
SOCIETÀ
Dalle 14.30 alle 17 alla Prefettura. Venerdì 25 nuovo presidio al Comune di San Gemini
23/09/2020 - Terni
SOCIETÀ
Sabato 26 settembre puntata dedicata a Perugia su Rai Uno alle 12.20 - Gli asinelli bianchi dell’Asinara catturano l’attenzione della trasmissione televisiva
23/09/2020 - Perugia
SOCIETÀ
Un gesto simbolico della onlus che ha fatto di prevenzione e solidarietà la sua mission. Rivolto a medici di famiglia, della guardia medica e pediatri per...
19/09/2020 - Perugia
ULTIME NEWS
TUTTE LE NEWS
SPORT
Seconda giornata per il campionato di pallavolo di serie...
25/09/2020 - Perugia
ECONOMIA
Sottoscritto ‘patto sociale di territorio’ con i sindaci
25/09/2020 - san gemini
ECONOMIA
Think Tank con esperti del settore alle Cantine Goretti...
25/09/2020
ULTIMI VIDEO
TUTTI I VIDEO
ico video
È sottolineando la difficile situazione delle imprese a causa dell’emergenza sanitaria, che il presidente...
25/09/2020 - terni
ico video
Innovazione, sostenibilità e responsabilità sociale. Sono questi i pilastri e le parole chiave del Manifesto...
25/09/2020 - perugia